Home » Sala stampa
Stampa pagina | Condividi

CS 25.09.2015 - Assemblea generale 2015 Regio Insubrica

Pubblicata il 28-09-2015

ASSEMBLEA DELLA REGIO INSUBRICA A MEZZANA

 

Si è riunita questa mattina a Mezzana (Cantone Ticino) l’Assemblea 2015 della Comunità di lavoro Regio Insubrica.
I lavori, riservati in particolare all’approvazione dei consuntivi e dell’attività dell’anno 2014, coordinati da Giampiero Gianella, Segretario della Regio Insubrica e Cancelliere dello Stato del Cantone Ticino, sono stati aperti dalla Presidente della Comunità di lavoro e della Provincia di Como, Maria Rita Livio, la quale nel suo intervento ha tenuto a sottolineare in chiave prospettica l’importanza che venga garantita la continuità dell’attività della Regio.

Al di là delle formalità statutarie la discussione si è evidentemente  focalizzata sull’indiscutibile conseguenza del riassetto istituzionale e delle conseguenze a livello finanziario e di competenze delle Province, attualmente in atto, che ha posto l’interrogativo sullo sviluppo  futuro della Regio a vent’anni dalla sua fondazione. Questa piattaforma di dialogo e cooperazione transfrontaliera composta dal Cantone Ticino e dalle Province di Como, Lecco, Novara, Varese e Verbano Cusio Ossola, che svolge  un importante ruolo operativo su tematiche e questioni di rilevante interesse per i territori di confine, vede le sue attività rallentate dalla ridefinizione organizzativa e istituzionale e finanziaria delle Province.
Alla luce delle dichiarazioni dei Presidenti delle Regioni Lombardia e Piemonte, in particolare del Presidente Roberto Maroni in occasione dei festeggiamenti per il ventennale della Regio, concernenti la loro disponibilità a subentrare alle Province nel pagamento delle quote sociali, il Segretario Gianella ha fatto presente che a questo punto si tratta di definire il ruolo delle Province all’interno della Regio tenendo conto dell’entrata delle Regioni a pieno titolo. A questo proposito la Presidente della Comunità di lavoro nonché Presidente della Provincia di Como ha ribadito l’importanza e l’interesse che gli enti di riferimento sul territorio e di prossimità con il Cantone possano assicurare la continuità del loro ruolo e funzioni.

Tramite il suo intervento il Presidente del Governo del Cantone Ticino, Norman Gobbi ha espresso la posizione del Consiglio di Stato su questo punto focale, concordando  con il desiderio delle Regioni di partecipare alla Comunità di lavoro a pieno titolo e con le quali attivare, da un profilo strategico di indirizzi e di competenze, un dialogo su temi specifici; attribuendo in seno alla Regio Insubrica, alle Province, agli Enti locali e alle Associazioni presenti sul territorio, attraverso, in particolare i tavoli tematici e tecnici, il ruolo di individuare rappresentare e promuovere aspetti e progetti di carattere transfrontaliero provenienti dal territorio.
Egli ha comunque ribadito l’esigenza che alla Comunità di lavoro venga assicurato l’indispensabile supporto finanziario previsto dallo Statuto per garantirne il funzionamento e l’esistenza.


Rassegna stampa:

Servizio Teleticino 25.09.2015

Servizio RSI 25.09.2015

Art. GdP 25.09.2015 (48 KB)

Art. Ticinonews 25.09.2015 (40 KB)

Art. Infoinsubria 25.09.2015 (50 KB)

I membri del Comitato Direttivo M.R. Livio, Presidente della Regio Insubrica e N. Gobbi, Consigliere di Stato del Cantone Ticino Da sx: R. Brezza, Consigliere della Provincia del VCO, G. Gianella e M.R. Livio, rispettivamente Segretario e Presidente della Regio I.


copyright © 2014 Comunità di lavoro Regio Insubrica | sito creato da Netmar Swiss