Provincia del Verbano Cusio Ossola

La Provincia del Verbano Cusio Ossola è una delle province “giovani” del Piemonte. E’ stata, infatti, istituita con Decreto Legislativo n° 277 del 30 aprile 1992 (resa poi attiva con le elezioni amministrative del 1995), per scorporo dalla Provincia di Novara.

Ha una superficie di 2.255 kmq di cui circa il 99% è su territorio di montagna; è suddiviso in 77 comuni ed il suo capoluogo è situato a Verbania, per un totale di circa 162 mila abitanti.

Situata nel nord della Regione Piemonte, confina a nord e a ovest con la Svizzera (Canton Ticino e Vallese), a est con la Lombardia (Provincia di Varese), a sud con le Province di Novara e di Vercelli. Zona interessante dal punto di vista naturalistico, comprende il Lago Maggiore con le famose Isole Borromee ed anche i piú piccoli laghi di Mergozzo e d'Orta.

Sul territorio prevalentemente montano sono presenti il Parco Nazionale della Val Grande ed il Parco dell'Alpe Veglia e dell'Alpe Devero offre altre valli, tra queste la Val Formazza e la Val Divedro.

Di grande interesse sono presenti il Sacro Monte di Domodossola e il Sacro Monte di Ghiffa. Nel 2003 questi straordinari complessi monumentali sono stati inseriti dall'UNESCO nella Lista del Patrimonio dell'Umanità.

La conformazione del territorio la rende l’unica Provincia piemontese dotata di specificità montana, espressamente riconosciuta dallo Statuto regionale.

Ricca in passato di industrie siderurgiche, fonda oggi la sua economie in prevalenza sulla pietra e sul turismo, mentre è in continua crescita l’utilizzo delle energie rinnovabili. Stanno in questi anni fiorendo anche la zootecnia e l’agricoltura, con la presenza di numerosi piccoli allevatori e produttori.